Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Vince Sebastiano Fabio Venezia il titolo di sindaco più virtuoso d’Italia. Al secondo posto Isabella Conti, al terzo si classifica Paolo Erba. Gianfilippo Mignogna ottiene un buon quinto posto. Se consideriamo che in partenza gli aspiranti al riconoscimento erano 150, il piazzamento del sindaco di Biccari è assai lusinghiero.

D’altra parte coloro che l’hanno preceduto stanno facendo davvero cose eccezionali nei propri borghi.

Venezia oltre a schierarsi contro la mafia, che lo sta costringendo a vivere sotto scorta da anni, è stato in grado di riqualificare il suo borgo antico intercettando oltre 20 milioni di euro di finanziamenti europei.

Isabella Conti egualmente ha fatto della legalità il suo faro e si è schierata contro il consumo di suolo contro il suo stesso partito ed a favore dei suoi cittadini.

Tutte storie meritevoli, tutte storie “eroiche”, o forse è ciò che ci si aspetterebbe sempre in un paese normale dai propri amministratori. Ma noi non siamo un paese normale e nell’attesa di diventarlo, un grande grazie va a Sebastiano Fabio Venezia, Isabella Conti e permettetemelo con un pizzico di orgoglio dauno a Gianfilippo Mignogna.

sbig@sanbartolomeo.info