Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

Non solo terra di pittori, scultori, ma anche terra di poeti. Rossella Patti è una giovane poetessa nata nel ’75 a Palermo, vive e risiede a San Bartolomeo. È presente nelle antologie “Alfa & Omega”, “Minerva” e “Momenti di vita”. La sua poesia come lunga introspezione, lunga meditazione, attraverso il viaggio dell’Io. I versi di questa poetessa ripercorrono i sentieri dell’esistenza, le lunghe caverne della coscienza. Una sera

Una sera qualunque…
Confusa nella musica e nei fumi di un locale.

Immagini da routine.
Mi sento triste, vuota, depressa;
una lacrima riga il mio volto.

Qualcuno la raccoglie, ne fa tesoro
e si avvicina alle mie labbra.

Un bacio, solo un dolcissimo sfiorarsi di labbra
per poi ritrovarsi ancora tra le braccia dell’amore.

Rivelazione

Averti accanto con un semplice gesto è una dolce realtà…
Sentirti distante, scostane, è tutto ciò cui io vorrei rinunciare.

Il disegno più bello è ciò che la natura ci dona;
e tu sei sempre nei miei prati fioriti, nei miei paesaggi d’amore.

Sei la luce che splende nei miei pensieri,
la concretezza delle mie giornate, il risveglio dolce del mattino.

Un trasporto d’amore ed un sussulto al cuore laddove non servono parole.