Seduta consiliare, forse l’ultima dell’anno 2002, quella convocata dal sindaco Gianfranco Marcasciano e svoltasi con la presenza dell’intera maggioranza e dei soli consiglieri di opposizione Giovanni Ricciardi e Carmine Ricciardi.

All’ordine del giorno l’assestamento del Bilancio di previsione per l’anno finanziario ancora in corso e l’adesione al consorzio Asmez. Sul primo argomento ha relazionato lo stesso sindaco, il quale ha motivato le modifiche apportate al capitolo delle entrate per maggiori introiti verificatisi con l’addizionale Irpef e il recupero dell’Ici relativo ad anni pregressi. Rimpinguata la parte delle uscite, che vede soprattutto aumentate le spese per l’effettuazione dei lavori pubblici e segnatamente quelli riguardanti le strade. L’assestamento è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario della rappresentanza di opposizione. L’adesione all’Asmez tende a fruire dell’assistenza del consorzio per poter accedere ai fondi comunitari e per l’adeguamento degli uffici comunali alle innovazioni tecnologiche e gestionali. Per l’adesione al consorzio, che è costituito da Enti, Associazioni sindacali e privati, senza fini di lucro, il Comune si è impegnato a sottoscrivere una quota consortile di euro 1032,91, allo scopo di servirsene per l’espletamento dei servizi che esso eroga. La delibera di approvazione, che ha comportato anche la presa d’atto dello statuto dell’Asmez, è passata con il favore della maggioranza e del consigliere di opposizione Giovanni Ricciardi; ha dichiarato invece di astenersi Carmine Ricciardi.