Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

L’accoglienza di bambini bielorussi è iniziata nel 1995 oggi si contano in Campania 130 bambini e 7 maestre ed interpreti che si alternano in due presenze trimestrali.

A San Bartolomeo sono stati accolti dalle famiglie una decina di bambini che resteranno dal 20 giugno al 4 settembre.
L’esperienza d’accoglienza dei bambini provenienti dalla Bielorussia, è un motivo di crescita umana e spirituale. È un’azione motivata dal principio di solidarietà verso chi soffre quotidianamente per delle scelte non sue. È esperienza di accoglienza gratuita di bambini bisognosi dell’affetto di una famiglia e di cure psico-fisiche.
Continua inoltre l’invio in Bielorussia di generi di prima necessità come: medicinali, alimenti e vestiario, sacche emotrasfusionali che hanno permesso di continuare le cure a bambini affetti da leucemia che avevano necessità di trasfusioni presso l’ospedale ‘Minsk 2’, sono stati consegnati a diversi Internat degli apparecchi per la aerosol-terapia, e sedie a rotelle ad un istituto di bambini disabili.
Vi sono stati progetti di miglioramento dei servizi igienico-sanitari, a cura della Misericordia di San Bartolomeo di cui è presidente Pasquale Pacifico realizzati e finanziati con l’ausilio del comune di San Bartolomeo in Galdo. Altri lavori volti a ripristinare i servizi igienico sanitari sono in corso in altri Internat. Attualmente vi sono stati due incontri con i responsabili dell’Università di Minsk ‘Centro di Studi Mondo Moderno’ ed è stato elaborato un progetto di collaborazione tra Università di Minsk, Misericordia di San Bartolomeo ed Università di Napoli per attuare uno scambio scientifico e socio culturale.