La protesta è scattata contro il fetore che emanano i rifiuti della discarica: in alcuni giorni è insopportabile. Una delegazione è stata ricevuta dal sindaco Donato Agostinelli, al quale ha chiesto la chiusura definitiva dell’impianto.

Tutti gli studenti del liceo scientifico E. Medi di San Bartolomeo in Galdo hanno nuovamente disertato la scuola per un giorno, per protestare ancora una volta contro l’insopportabile fetore che emana lo sversatoio di Serra Pastore che si avverte non solo nei suoi pressi, ma anche in paese. Una delegazione dei liceali (tutti gli altri studenti sostavano davanti al Municipio) è stata ricevuta dal sindaco Donato Agostinelli, cui hanno chiesto notizie riguardo la sua ordinanza di chiusura della Discarica, sui camion che arrivano ogni mattina nello Sversatoio dove scaricano i loro rifiuti e di fare qualcosa perché siano accelerati i tempi della messa in sicurezza della medesima. Il Sindaco ha risposto che la sua ordinanza è ancora valida, con qualche variante riguardo l’arrivo quotidiano nella vasca di 50 tonnellate di rifiuti riguardo scarto di plastica. Ha mostrato agli alunni una sua seconda ordinanza che modifica quella precedente. Il nuovo decreto asserisce: “Vista la propria ordinanza di sospensione immediata relativa al conferimento di qualsiasi tipo di fos o altro genere di rifiuti nella discarica di Serra Pastore, prot. n.8460 del 28/09/04; dato che in sede riunione in data 30/09/04, presso il Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti, si è deciso che l’ordinanza citata deve essere parzialmente sospesa, come in appresso riportato: visto il verbale di sopralluogo dell’Arpac di Benevento con altre Autorità in data 10/10/04, dal quale si evince che per ora dovranno essere sversati nella Discarica circa 50 tonnellate al giorno di materiale secco; a modifica della precedente ordinanza sindacale: ordina di sospendere l’efficacia dell’ordinanza sindacale del 28/09/04, fino alla data del 22 ottobre 04, solo per la parte riguardante il materiale secco (sovvalli), affinché possano essere conferiti nella medesima Discarica circa 50 tonnellate al giorno dei citati materiali secchi. Tali materiali vengono sversati sin dal 4/10/04”. Nella deliberazione, infine, vi sono le seguenti prescrizioni: gli automezzi di trasporto devono arrivare alla Discarica dalle ore 6.30 alle 7.30; dalle 7.30 alle 8.30 procedono allo sversamento e dopo le 8.30 possono ripartire, percorrendo la strada provinciale per Castelvetere in Valfortore-Decorata-Colle Sannita ecc. Copia della deliberazione è stata trasmessa al Prefetto ed all’Arpac di Benevento, al Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti, al Consorzio BN3, alla Provincia, all’Impresa Fibe S.p.A., al Comando Stazione dei Carabinieri di San Bartolomeo ed all’Asl BN1-Distretto sanitario 23, ognuno per le proprie competenze. L’auspicio degli studenti liceali e di tutta la collettività è quello che la Discarica venga presto riempita completamente (si dice che dovrebbe ricevere ancora circa 10 mila tonnellate di rifiuti) e bonificata secondo il progetto stilato dalla Impregeco per la messa in sicurezza della medesima. Il progetto, nei prossimi giorni, dovrebbe essere illustrato presso il Comune alla presenza di studenti e cittadini. Secondo le previsioni, per la fine del mese di novembre la Discarica sarà definitivamente chiusa e bonificata.

di B.C. da “Il Sannio Quotidiano”