Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Il comune aderisce al progetto dell’Associazione Nazionale Prevenzione ANP per la realizzazione di uno Screening Visivo teso alla prevenzione dell’ambliopia, conosciuta come “occhio pigro”, da condurre nei bambini dai 3 ai 10 anni frequentanti la scuola materna e primaria dell’istituto comprensivo di San Bartolomeo in Galdo.

Successivamente ci sarà l’approvazione del protocollo d’intesa che l’ente sottoscriverà con l’ANP riservarsi con ulteriore atto ad assumere impegno di spesa per l’eventuale quota di compartecipazione. L’ambliopia è un problema gravissimo della vista che, se non curato entro i 4 o 5 anni, porta alla sostanziale cecità permanente di un occhio. Un problema che non dà segni specifici ed i genitori non se ne accorgono quasi mai perchè interessa generalmente un solo occhio. Da una recente ricerca promossa dalla Commissione Difesa Vista, emerge che 1 bambino su 3, oltre il 33 per cento, dai 6 ai 13 anni ha almeno un difetto della vista, quale ambliopia, astigmatismo, miopia, ipermetropia, strabismo. Questo progetta basato sullo screening visivo non ha lo scopo di effettuare una diagnosi, né una valutazione quantitativa della funzione visiva, ma rappresenta un protocollo qualitativo atto ad individuare i bambini con inefficienze visive e consigliare loro l’eventuale approfondimento specialistico. L’azione di sensibilizzazione, attraverso l‘informazione, sia nei confronti del personale insegnante che dei genitori, contribuisce ad innalzare la soglia di attenzione e a favorire il riconoscimento precoce delle insufficienze visive. In quest’ottica, un’attività di prevenzione visiva, può diventare una strumento che qualifica la vita della comunità scolastica. L’iniziativa ha il patrocinio morale del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, Anci Campania, Consiglio Regionale della Campania.

fonte: Samnium.info