Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Il Comitato No Triv di Baselice, di recente costituitosi, rende noto che il vice presidente della Comunità Montana del Fortore, Salvatore Brancaccio, ha presentato, nel Consiglio Uncem Campania, le nostre 4 proposte di delibere contro la ricerca degli idrocarburi, relative ai progetti di Pietraspaccata, Case Capozzi, Nusco e Santa Croce, che interessano quasi tutti i Comuni della Comunità Montana del Fortore, dell’Alto Tammaro e del Miscano.
“Attraverso tali delibere, approvate dal Consiglio Uncem, – si legge in una nota del Comitato – i cittadini e le amministrazioni della Valfortore, dell’Alto Tammaro e del Miscano riconfermano la loro contrarietà alle ricerche degli idrocarburi, ma tali atti non sono sufficienti a fermare le autorizzazioni concesse dal Governo Italiano.
Per tali motivi – prosegue il comunicato – il Comitato No Triv di Baselice esorta in primis le amministrazioni locali, con l’appoggio di tutti i cittadini e associazioni presenti sul territorio, a dare seguito a tutte una serie di iniziative legali, sociali e culturali per rallentare e possibilmente fermare le ricerche petrolifere sul nostro territorio e per informare i cittadini, insieme ai movimenti No Triv, dei rischi di salute dovute all’inquinamento ambientale, dell’impatto economico e ambientale territoriale, della salvaguardia dei prodotti tipici ed enograstronomici.
Inoltre – concludono gli attivisti sanniti – si esortano tutte le amministrazioni comunali e provinciali a una stretta supervisione degli atti amministravi, senza commettere gli errori del passato o tecniche del silenzio assenso, adottate fin ora in modo non democratico, e senza portare le dovute osservazioni politiche, ambientali e sociali agli Enti interessati e ai Cittadini. Un gruppo di persone che condivide un obbiettivo comune, può raggiungere l’impossibile”.

Fonte: ntr24.tv