Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Gli esperti del settore turismo affermano che per tamponare le perdite e salvare il comparto, bisognerà attivare risorse per promuovere il turismo di prossimità. In parole più semplici occorre pubblicizzare i borghi italiani e le perle splendenti e nascoste del nostro Bel Paese.

Il Touring Club Italiano promuove centinaia di itinerari nella nostra penisola.

Mi sono preso la briga di visionare gli itinerari proposti in regione Campania. Sono ben dieci, ma sette riguardano Napoli e Salerno uno Caserta, uno Benevento ed uno misto Caserta- Benevento.

Totalmente dimenticata l’Irpinia. Per quanto riguarda l’itinerario condiviso Caserta – Benevento, abbiamo Sant’Agata dei Goti, Cerreto Sannita e Letino, l’itinerario di Benevento suggerisce le fortezze sannite a San Salvatore Telesino. Completamente dimenticata la zona ad est di Benevento, ed ovviamente il Fortore.

E veniamo alla Puglia, al nostro territorio d’origine i Monti Dauni che soffrono come noi, ma hanno anche alcune gratificazioni.

Gli itinerari proposti abbracciano tutte le provincie pugliesi, compresa l’ultima di nuova costituzione la Barletta – Trani – Andria, ma soprattutto su nove itinerari ben tre sono nella provincia di Foggia e due nei Monti Dauni.

Il primo suggerisce la visita ai sette borghi dei Monti Dauni Bandiera arancione, tra cui Alberona, Pietramontecorvino, Troia. Ciò è un premio ad una programmazione di lungo periodo che ha portato al prestigioso riconoscimento del Touring Club Italiano, una programmazione portata avanti dalle varie amministrazioni comunali che si sono succedute nei vari borghi e che hanno lavorato per raggiungere l’obiettivo. A loro va un grande plauso.

Il secondo itinerario invece porta un nome ed un cognome, il visionario sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna.

Mignogna è davvero un fuoriclasse, un innamorato del proprio territorio e del proprio borgo e nei suoi anni a capo dell’Amministrazione comunale biccarese sta cambiando volto al piccolo centro dauno. L’itinerario proposto dal Touring Club è un riconoscimento al suo lavoro, al suo impegno, alla sua visione sostenibile di futuro.

Riportiamo le parole del Touring per descrivere l’itinerario biccarese:

L’avventura sui Monti Dauni

Immerso nello scenario unico ed emozionante del Parco Naturalistico Lago Pescara, ai piedi del Monte Cornacchia, Daunia Avventura è un parco avventura situato a 4 km dal comune di Biccari, nel foggiano. Nel verde più intenso dei Monti Dauni è possibile fare passeggiate alla scoperta del lago e sulle pendici del monte, seguire corsi di tiro con l’arco, attraversare percorsi acrobatici tra le fronde e vivere suggestivi soggiorni in case di legno sugli alberi o in più tradizionali posti tenda all’interno del bosco. 

Purtroppo anche per il Touring Club Italiano, il Molise non esiste.

https://www.touringclub.it/notizie-di-viaggio/vacanze-italiane-oltre-200-viaggi-inaspettati-a-due-passi-da-casa-la-guida-online

Dovremmo analizzare il perché del fallimento delle nostre zone. L’incapacità di far rete dei nostri sindaci, eppure San Bartolomeo è bello, Baselice e Castelvetere due piccole perle; il totale abbandono in cui versa il nostro patrimonio naturalistico: il fiume Fortore ed il bosco Montauro.

Forse dovremmo smetterla di essere subalterni a Napoli e Salerno e prendere coscienza che l’altra Campania è ugualmente bella, in modo diverso, meno azzurro mare e più verde prato, ma davvero ugualmente bella. I Monti Dauni ed il sindaco Mignogna insegnano.

E rendiamo omaggio al grande Kobe Bryant mutuando una sua frase che va benissimo per noi:

Se non credi in te stesso, chi ci crederà?

Crediamo in noi stessi, con l’altruismo e la positività dell’autostima e non con la solitudine della superbia.