Con avviso pubblico l'Amministrazione comunale ha invitato i cittadini italiani in rientro dall'Argentina ad avanzare istanza per la concessione,  una tantum, di contributi da utilizzare per la locazione di abitazioni.

Le erogazioni avverranno a cura della Regione Campania, ai sensi di una delibera che la Giunta ha assunto ad inizio d'anno.
L'ammontare di ciascun contributo è stato fissato in euro 6.197,48, e non potrà comunque essere superiore all'importo risultante dal contratto di locazione. Le richieste da parte degli emigranti rientrati dall'Argentina dovranno essere presentate agli uffici comunali entro e non oltre il 30 ottobre 2002, accompagnate da copia del contratto di affitto o dichiarazione sostitutiva, con l'indicazione dell'importo mensile pagato per la locazione, da idonea documentazione comprovante il rientro e da una copia dell'ultima dichiarazione dei redditi.
Specificato nell'avviso che le famiglie non avranno diritto al contributo, qualora occupino alloggi di proprietà dell'Iacp, e che in base alle richieste sarà redatta apposita graduatoria da trasmettere alla Regione per la corresponsione del contributo, nel caso comunque il medesimo spetti.
Apprezzabile l'iniziativa della Regione, intesa ad andare incontro a tanti emigrati che dopo tanto lavoro e tanti sacrifici affrontati all'Estero, sono poi stati costretti, per particolari situazioni politico-economiche delle Nazioni che li ospitavano a fare rientro in Italia e ad impegnarsi per dare inizio ad una nuova attività lavorativa.