Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Un albero svolge servizi ambientali per anni, economisti americani li hanno valutati in termini economici. La legge n.113 del 1992 offre ai Comuni la possibilità di ampliare il verde per il benessere dei cittadini.

Il bosco è una ricchezza inestimabile, è la casa di migliaia di specie vegetali e animali. I servizi ambientali che fornisce sono diversissimi:

  • Protezione dalle frane
  • Depurazione delle acque
  • Detossificazione degli inquinanti
  • Protezione degli impollinatori
  • Mitigazione di alluvioni e siccità

La legge n.113 del 1992 impone ai Comuni l’obbligo di piantare un albero per ogni bambino nato nell’anno precedente e di registrarlo sul certificato di nascita. La piantina scelta è contrassegnata da un apposito cartellino con l’indicazione del nome del bambino, la data di nascita e quella del trapianto.
La finalità della legge è quella di contribuire ad ampliare il verde, vista la fondamentale importanza che lo stesso ha nel determinare il miglioramento delle condizioni ambientali e la qualità della vita.
La legge 113 è stata recepita dalla Regione Campania con la legge n.14 del 1992.
Questa iniziativa è stata accolta con entusiasmo da molti paesi, ma in alcuni è rimasta soltanto qualche piantina curata amorevolmente da chi ha preso sul serio l’iniziativa dell’amministrazione comunale. Le altre piantine sono state dimenticate da chi aveva assicurato di sorvegliarne la crescita, sono rinsecchite o scomparse.

Alcuni dati possono essere utili per comprendere l’importanza del ‘BENE ALBERO’:

  • Un albero di alto fusto di 100 anni, assorbe nel corso di un’ora 2,5 Kg di anidride carbonica contenuti in 4800 m³ d’aria e libera 1,7 Kg di ossigeno nell’atmosfera, assicurando così il fabbisogno di ossigeno a 10 abitanti di una città
  • L’albero nel processo di traspirazione, libera in una calda giornata estiva, dai 300 ai 400 dm³ d’acqua nell’atmosfera… la sua funzione è pertanto paragonabile agli effetti del funzionamento senza sosta di 5 condizionatori d’aria per circa 10 ore.

Un albero svolge le sue funzioni per anni, ecco un conto elaborato dall’Università dell’Idaho (Stati Uniti). Un albero di 50 anni nella sua vita produce:

  • 31 mila dollari di ossigeno
  • 31 mila dollari di controllo dell’erosione
  • 37 mila dollari di riciclaggio sostanze nocive
  • 62 mila dollari di riduzione dall’inquinamento

In conclusione ci si può augurare che una tale iniziativa possa contribuire sensibilmente all’ampliamento delle aree verdi, così scarsamente rappresentate nei centri urbani, e migliorare così la qualità della vita, dando al tempo stesso ai bambini la possibilità di curare la propria pianta con amore e dedizione.