Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

Si è svolto al teatro comunale di Benevento il saggio annuale di ballo classico degli allievi della scuola ”Arabesque”, diretta a San Bartolomeo in Galdo dalla maestra di danza Anna Maria Tranfaglia.
Grande entusiasmo tra i genitori e i parenti dei frequentanti la scuola, che hanno assistito alle performances dei ragazzi, applaudendo durante l’intera manifestazione. Gli allievi della Tranfaglia sono oltre cinquanta, divisi in tre corsi, a seconda dell’età. Le lezioni si svolgono nella palestra del ”Leonardo Bianchi Center”, presso l’edificio del Calvario. In occasione del saggio è stato assegnato il diploma di fine corso alla signorina Giusi Cilenti, figliola del dottore Giovanni e della professoressa Maria. Fa riflettere intanto la considerazione che la manifestazione artistica si è dovuta svolgere a Benevento, con conseguenti disagi sia per gli allievi che per i loro genitori, costretti questi ultimi anche a sopportare delle rilevanti spese. Il tutto per la mancanza a S.Bartolomeo di un locale idoneo. Per qualche altro spettacolo in precedenza si è fatto ricorso a saloni di ristoranti, che però alla fine sono risultati inadeguati e insufficienti quanto a spazio disponibile. E intanto continua a rimanere inutilizzato l’ex cinema, riattato e ribattezzato «teatro nuovo» per questioni, si sostiene, legate a presunte difformità tra il progetto e i lavori eseguiti. Pare però che l’Amministrazione si stia interessando per arrivare all’apertura del teatro, che già due volte, nella scorsa estate e nel corso delle festività natalizie, ha subìto un rinvio poco prima dell’ora fissata per l’inaugurazione.