Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

S.Bartolomeo in Galdo è in festa: con una settimana vocazionale condotta dagli specialisti del settore, i Rogazionisti del Cuore di Gesù, le Figlie del Divino Zelo ed i Laici Rogazionisti, il paese capoluogo della Valfortore, si è preparato a ringraziare il Signore per il dono del sacerdozio concesso cinquant’anni fa a don Clemente Arricale, un fedele ed umile operaio della messe e della vigna del Signore nella porzione di chiesa beneventana.

Don Clemente con i suoi confratelli sacerdoti, i parenti ed i tanti amici, ricorda con intima commozione e tanta gioia il giorno nel quale per la prima volta ascese l’altare per celebrare il sacrificio eucaristico. Nell’arco di questi cinquant’anni don Clemente ha vissuto sempre con discrezione ed impegno nello svolgimento di un prezioso e nascosto ministero sacerdotale a servizio di tutti, piccoli, giovani, adulti e soprattutto infermi. Accanto ai vari parroci che si sono susseguiti nella comunità ha prestato il suo servizio sacerdotale nell’amministrazione dei sacramenti, nell’insegnamento e nella cura particolare del sacramento della riconciliazione per la quale è stato più volte richiesto anche nei paesi viciniori. Da sempre è rettore della chiesa del Carmine eretta dai fratelli sacerdoti Matteo e Francesco Catalano e nella Chiesa Nuova situata al centro del paese. In questa bellissima chiesetta sin dal 1987 vive ed opera un gruppo di Laici Rogazionisti che curano la preghiera e l’azione per le vocazioni seguendo il carisma di sant’Annibale Maria Di Francia, apostolo della preghiera per le vocazioni e padre degli orfani e dei poveri. In occasione del 50° di sacerdozio di don Clemente è stata organizzata una settimana sacerdotale-vocazionale guidata dai Rogazionisti PP.Claudio Marino operatore di pastorale giovanile e vocazionale di Napoli, P.Vito Lipari missionario in India, P.Angelo Sardone consultore e postulatore generale dei Rogazionisti, le suore Figlie del Divino zelo Sr. Maria Signore e Sr.Ursula che operano in Sicilia nel campo vocazionale, due laiche rogazioniste Mirella Gramegna di Altamura (Ba) ed Annalisa Decataldo di Sava (Ta). La collaborazione con i Rogazionisti è cominciata nel dicembre 1987 proprio ad opera di don Clemente che chiamò P.Angelo Sardone ad animare la festa di S.Lucia. La presenza rgazionista è testimoniata dal locale Cenacolo di Preghiera per le Vocazioni che cura la formazione cristiana e rogazionista e l’adorazione eucaristica mensile per le vocazioni. La settimana vocazionale è stata elaborata e si è inquadrata nel programma pastorale condotto egregiamente dal parroco don Franco Iampietro con la collaborazione e l’entusiasmo giovanile di don Leonardo Lepore, suo nipote, studioso di studi biblici.