Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Il piano varato dall’assessore Pepe, per la sosta a pagamento, non è gradito dalla popolazione. Le zone indicate continuano a risultare sgombre mentre le auto invadono ogni spazio utile ai pedoni.

Dopo circa un anno e mezzo di studi, l’amministrazione comunale ha attuato il piano traffico nel centro storico del paese e nelle zone limitrofe. Per la verità uno studio serio sul tema era stato predisposto dall’ing. Franco Buccione, il quale aveva previsto un piano a moduli, in modo da attuarlo gradualmente senza stravolgere quindi le abitudini dei cittadini. Evidentemente il piano è stato ritenuto troppo complesso per cui, di fatto, non è stato tenuto in nessun conto, e da qualche giorno l’assessore incaricato al Commercio, artigianato, industria e traffico, sig. Giovannino Pepe, ha varato il piano parcheggi che a quanto sembra non è stato molto gradito dalla popolazione. Si è verificato infatti che alcune zone destinate a parcheggi a pagamento di Via Margherita siano perennemente vuoti come pure in parte quelli di piazza municipio, mentre i marciapiedi di via Murorotto e zone limitrofe, ad esempio, sono impraticabili per i pedoni perché completamente invasi da auto che occupano ogni spazio utile. I pochi vigili in servizio fanno quello che possono, ed anche se per qualche mese è stato “convenzionato” un preparato Capitano dei VV.UU., in servizio effettivo presso altro Comune della Provincia, la situazione rimane molto critica. Già l’ex sindaco Marcasciano, con la eliminazione dei parcheggi in piazza Garibaldi e in piazza Municipio aveva reso difficile la vita dei commercianti della zona, già colpiti dalla crisi economica nazionale e locale ed alcuni commercianti hanno preferito spostarsi o addirittura chiudere l’attività. Ora con i parcheggi a pagamento (€ 0,50 all’ora o frazione), nella zona di via Margherita e Via P.Circelli, altri commercianti si sentono a loro volta danneggiati, ed i residenti imprecano e protestano contro una scelta che ha reso desolato l’intero quartiere ed è già partita, infatti, una raccolta di firme per chiedere la eliminazione dei parcheggi a pagamento nella zona. Occorre sottolineare invece che nella campagna elettorale era stato assunto l’impegno da parte del Sindaco Agostinelli di sostenere le attività produttive, artigianali e commerciali, ed anche di ripristinare i parcheggi in piazza Garibaldi in modo che questa potesse riacquistare il ruolo di centro della vita del paese, come luogo di incontro, di manifestazioni, etc., cosa che fino ad oggi non è stata fatta con disappunto e sfiducia di quanti ci speravano.

da “Il Sannio Quotidiano”