Il Comune assegna alla cooperativa sociale Mo.di.san. alcuni servizi di manutenzione per il 2005. Assicurata anche l’apertura della biblioteca. Alla spesa si farà fronte con gli introiti versati dagli utenti.

Il 31 dicembre scorso è scaduto l’affidamento per il servizio di manutenzione verde, pulizia viali e raccolta rifiuti nel cimitero comunale, esumazione, inumazione, tumulazione e gestione degli impianti di pubblica illuminazione e installazione di lampade votive. Il Presidente della cooperativa San Bartolomeo, affidataria dei servizi di pulizia di piazze, strade pubbliche, qualunque sia il loro utilizzo, pulizia delle aree adibite a mercati e fiere, taglio erbe lungo le vie e piazze, raccolta rifiuti a seguito dell’automezzo del Consorzio di Bacino BN3-pulizia locali comunali, installazione e rimozione segnaletica stradale, taglio dell’erba nell’ambito del territorio comunale, manutenzione verde nelle zone antistanti il cimitero, apertura della biblioteca comunale in ore pomeridiane dalle 16 alle 19, anch’essi in scadenza il 31 dicembre 2004, ha espresso la propria rinuncia ai predetti servizi in quanto la medesima ha cessato l’attività alla fine dello scorso anno. Poiché i citati servizi erano ritenuti insospendibili ed indispensabili per il Comune sia per motivi igienico-sanitari che per decoro ambientale, la Giunta esecutiva ha deliberato di affidarli, per l’anno 2005, alla cooperativa sociale MO.DI.SAN di San Marco dei Cavoti, salvo proroga. La detta cooperativa, precedentemente, aveva espresso la propria disponibilità (e quindi richiesto) ad espletare i servizi in questione. L’Ente civico, considerando che la Cooperativa “è in possesso dei requisiti necessari e che già espleta, in maniera egregia, altri servizi per conto dell’Amministrazione civica di San Bartolomeo in Galdo”, ha inteso deliberare tale affidamento, ai sensi della Legge 381/91, il cui scopo è quello di perseguire l’interesse generale della comunità attraverso la promozione umana e l’integrazione sociale del cittadino. Le ore mensili saranno remunerate secondo quanto stabilito dal contratto collettivo nazionale delle cooperative sociali per un ammontare complessivo di Euro 10,60/ore comprensivi di tutti gli oneri previsti dalla vigente normativa (Inps, Inail, tredicesima mensilità, tfr). Per 1.500 ore mensili e per complessive 18.600 ore annue, l’importo totale è pari a 197.160,00 Euro oltre IVA se dovuta. La spesa sarà affrontata con i fondi derivanti dagli introiti che saranno versati dagli utenti che usufruiranno dei predetti servizi. È stato deciso che l’impegno di spesa sarà adottato con successivo atto deliberativo. Si è precisato, inoltre, che le relative liquidazioni mensili saranno eseguite previa esibizione di copie conformi delle buste paghe dei salariati, firmate dagli stessi. La Giunta, infine, ha approvato pure uno schema di contratto allegato alla deliberazione. L’adozione del provvedimento è stata comunicata ai Capigruppo consiliari contestualmente all’affissione all’Albo Pretorio municipale. La delibera è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi della Legge 127/97.