Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

L’Amministrazione aderirà alla costituenda società consortile mista di Salerno denominata «Medimuseum»

Il Comune di San Bartolomeo in Galdo, nell’ambito della normativa che tutela i beni culturali ed ambientali, si propone di avviare un programma di recupero e valorizzazione di tali risorse, come già svolto da qualche anno nel campo dell’enogastronomia, con la produzione di vini tipici locali doc, prodotti lattiero-caseari, produzione di carni pregiate ovine e bovine, broccoli, pomodorino rosso e quant’altro. Tali iniziative, per quanto utili, produrrebbero effetti maggiormente efficaci ai fini economici ove concorressero a formare programmi integrati finalizzati al riequilibrio tra ambiente e attività, tra costi e ricavi, tra risorse e popolazione locale, ai fini di una politica ecosostenibile di marketing territoriale. La società K. Consult, con sede legale a Salerno, ha richiesto all’Ente civico di partecipare alla costituzione di una Società consortile mista, la cui presidenza è affidata alla Regione Campania con la partecipazione altresì di comunità montane, istituzioni scientifiche, nonché di imprese private di elevata qualificazione nel campo dei servizi finanziari, tecnici ed informatici. La finalità di tale Società mista è quella di istituire ecomusei territoriali, secondo gli indirizzi della Regione Campania, per la promozione e lo sviluppo ecosostenibile di ambienti in sintonia con la loro evoluzione storica e culturale La costituzione della stessa Società va supportata da un programma specifico di iniziative ed interventi allo scopo di definire priorità, risorse finanziarie e modalità per il recupero di centri storici, di immobili di valore storico-artistico, di nuclei rurali, nonché per il restauro ambientale-paesaggistico, lo sviluppo di colture ecocompatibili, le attività culturali, l’educazione ambientale, l’agriturismo e la ricettività, ivi comprese la comunicazione e la promozione turistica. Detta iniziativa si presenta come una notevole opportunità di sviluppo per il Comune di San Bartolomeo in Galdo, in senso territoriale unitario ed integrato. E, pertanto, la Giunta esecutiva ha proposto al prossimo Consiglio civico l’istituzione di un ecomuseo territoriale e l’adesione alla costituzione della citata Società consortile mista denominata “Medimuseum”. Con un successivo provvedimento sarà sottoscritta la convenzione d’intesa anche con la Regione Campania. L’Esecutivo ha pure stabilito che la quota di partecipazione dell’Ente al capitale sociale, nella misura di 1.000 euro ed eventuali altre spese, si delibererà con un seguente atto, dopo aver concordato con tutti i partners della costituenda Società consortile.

di B.C. da “Il Sannio Quotidiano”